Case History JT CRANES SETTORE: Costruzioni & Edilizia

  • Cliente JT CRANES
  • Paese INGHILTERRA
  • Modello Macchina SPK60
  • Settore Costruzioni & edilizia
  • Applicazione Aree di accesso limitate

“Con la SPK60, la mini gru versatile che mancava sul mercato”

L’azienda inglese JT Cranes ha acquistato nell’ultimo anno due SPK60.
“Una macchina dagli innumerevoli vantaggi, versatile e flessibile che non ha paragoni sul mercato. Con questa gru tutti i lavori che prima si pensavano impossibili diventano possibili”

Tra le prime ad aggiudicarsi l’innovativa SPK60 è stata l’azienda inglese JT Cranes che ha acquistato ben due di questi veicoli nel giro di un anno. La JT Cranes, con sede a Bedfordshire, è un’azienda familiare fondata nel 1981. Dal 2006 si è specializzata nel noleggio e vendita di mini gru versatili e dal 2015 è diventata l’unico distributore Jekko per il Regno Unito.

“Abbiamo portato all’interno della nostra azienda la SPK60 perché è sicuramente la macchina più versatile e avanzata della sua categoria e nessuna delle altre gru simili presenti sul mercato è dotata di una cosi ottima flessibilità in cantiere – spiega Russ Taylor, managing director di JT Cranes – La prima SPK60 è stata acquistata come macchina demo e l’abbiamo venduta a un nuovo cliente in pochissimo tempo. Dopo poco ne abbiamo presa un’altra da tenere a magazzino nel nostro parco noleggio”.

Sono tanti i motivi che rendono questa mini gru speciale e unica: “L’SPK60 ha una serie di vantaggi rispetto alla concorrenza – prosegue Taylor -: è estremamente ben concepita per quanto riguarda il comfort dell’operatore; ha una capacità di sollevamento ben superiore alle altre, sia in modalità pick&carry sia in modalità statica; ha la capacità di adattare numerosi accessori alle varie soluzioni di movimentazione; ha la capacità unica di essere in grado di funzionare con il motore elettrico e questo aiuta molto negli spazi chiusi e anche in città e centri storici dove ci sono limitazioni dettate dalle ultime normative sulle emissioni”.

Questi e altri vantaggi hanno portato la SPK60 ad essere impiegata, nella sua versione di picker cingolato, per dei lavori su un tetto accanto a Buckingham Palace. “Il luogo in cui si è operato ha rappresentato una vera e propria sfida che la SPK60 è riuscita a vincere: lo spazio era limitato e c’era la necessità di non fare troppo rumore. Questa macchina, grazie al suo peso limitato, al suo ingombro minimo e soprattutto grazie alle sue ottime capacità di sollevamento, ha confermato l’eccellenza della scelta per questa tipologia di intervento”.

E le possibilità di utilizzo sul mercato sembrano non avere proprio limiti. “Il mercato sta dimostrando di amare la SPK60 – prosegue il managing director di JT Cranes. – Ci stiamo rendendo conto che tanti lavori prima ritenuti impossibili o estremamente problematici, oggi possano essere risolti grazie alla versatilità di questa macchina.  Il mercato ama l’SPK60! stiamo trovando sempre più soluzioni a lavori precedentemente ritenuti impossibili o estremamente problematici che possono essere risolti grazie alla sua versatilità”.

Per maggiori info

Guadagna tempo, contattaci!

Voglio iscrivermi alla newsletter Jekko e/o ricevere vostre informative